Amministrazione trasparente - questa sconosciuta
07 marzo 2014

Dove vanno a finire le nostre tasse? Nelle casse dello Stato. Da lì si riversano nei vari Enti della Pubblica Amministrazione e non ci è dato sapere con esattezza il frutto del nostro lavoro, dei nostri sacrifici, che fine fa, come viene speso. Ebbene, finalmente ora c’è un decreto legislativo (n. 33, del 14 marzo 2013) che  impone alle P.A. di avere un proprio sito istituzionale e di tenerlo aggiornato in modo tempestivo inserendo tutte le informazioni di interesse pubblico. In parole povere, i cittadini hanno il diritto di conoscere i redditi e i compensi degli amministratori (così come loro conoscono i nostri) e dei dirigenti, sapere quanto costa la consulenza di un esperto, chi ha un incarico amministrativo al vertice e perfino se ci sono i conflitti d’interesse.  Stesso discorso anche riguardo la modalità per accedere agli uffici, bandi di gara, enti vigilati, società partecipate, incarichi amministrativi di vertice.  Inoltre, è possibile controllare che partecipino effettivamente alla vita amministrativa e che la loro presenza non sia solo “sulla carta”, come a volte purtroppo accade.  Lo stipendio bisogna guadagnarselo, che sia un semplice operaio o un assessore non cambia: la regola deve valere per tutti.  Tra il dire e il fare, però, come sempre c’è di mezzo il mare... I vecchi adagi contengono sempre un fondo di verità.

Trasparenza, che bella parola! Ma è ancora più bella quando non è unilaterale. Per quanto riguarda San Nicola La Strada, abbiamo constatato che il sito istituzionale del Comune contiene sì una Sezione denominata “Amministrazione Trasparente”,  che però ad oggi appare almeno parzialmente priva di contenuti.

 Il Decreto di cui sopra è entrato in vigore il 20 Aprile e secondo legge bisognava ottemperare all’obbligo entro 180 giorni, che sono abbondantemente passati, per non incorrere in sanzioni. Noi amici di Beppe Grillo il 12 dicembre abbiamo protocollato una richiesta affinché la sezione “Amministrazione Trasparente” e le relative sottosezioni del sito Istituzionale del Comune di San Nicola La Strada vengano aggiornate con l’inserimento di tutti i dati relativi alle materie indicate dal Decreto Legge.

Riuscirà la nostra amministrazione ad assolvere anche ai doveri oltre che ai diritti? Noi speriamo di sì.