Telefono, quanto ci costi !
02 gennaio 2015

La telefonia è un settore in cui la concorrenza abbassa di continuo i prezzi. Di questa opportunità non ha approfittato il nostro Comune. Basta una visita sul sito istituzionale per scoprire cifre enormi pagate per servizi ormai obsoleti. Circa 80.000€ annui elargiti alla Telecom: ben 33 contratti con l’emissione a carico della collettività di altrettante fatture con importi variabili fino a 4000€ a bimestre. Ogni fattura un numero telefonico, come se ogni dipendente avesse il proprio contratto. Ore di telefonate a consumo, addirittura per permettere agli uffici di comunicare tra di loro! Chi avrà mai stipulato tutti quei contratti e secondo quale criterio? A queste domande, ahinoi, non c’è risposta: nessuno dei contratti stipulati è stato trovato negli archivi comunali. Con l’anno nuovo i rapporti del nostro ente con Telecom Italia cesseranno (ma non gli interessi sui debiti contratti negli anni) per far posto all’offerta Vodafone, che per i prossimi due anni garantirà servizi migliori a circa la metà dei soldi spesi finora. Resta l’amaro in bocca per i soldi pubblici sprecati (esistono esose fatture anche antecedenti al 2004) per l’incompetenza degli amministratori che si sono susseguiti.